COLLO CORTO? SCOPRI I SEGRETI PER VALORIZZARLO

COLLO CORTO? SCOPRI I SEGRETI PER VALORIZZARLO

Settimana scorsa abbiamo parlato di come allungare le gambe nel caso in cui siano più corte rispetto al busto, oggi, invece, vorrei darvi consigli e svelarvi segreti per valorizzare al meglio il vostro collo.

Il collo è considerato un punto di forza della seduzione femminile. E’ un elemento di fascino e di eleganza e per questo non può essere sottovalutato. Tutte noi vorremmo avere un collo da cigno in grado di valorizzare gioielli e acconciature e capace di slanciare la figure e addolcire il viso, ma non sempre è possibile. Possiamo però imparare a valorizzarlo nel migliore dei modi evitando di penalizzarlo qualora fosse corto e non perfettamente proporzionato.

Come valorizzare al meglio un collo corto?

  • Scegliete maglie e vestiti con scollo a V e nel caso di camicie non allacciate mai tutti i bottoni, ma lasciate aperti i primi 2 o 3.
  • Se lo scollo a V non fa per voi potete optare per magliette ed abiti dalla scollatura tonda o quadrata, l’importante è che sia ampia.
  • Evitate scolli a barchetta, girocolli e sopratutto dolcevita.
  • Non potete rinunciare ai vestiti senza spalline? No a scollature dritte, meglio gli scolli a cuore.Personal Shopper & Consulente d'Immagine Milano e Pavia

Personal Shopper & Consulente d'Immagine Milano e Pavia

  • Scegliete giacche con revers lunghi e sottili e che non abbiamo mai più di due bottoni. Assolutamente no a colletti lavorati o impreziositi da pietre e paillettes.
  • Sciarpe e foulard devono essere portate morbide sulle spalle e non annodate al collo. Nel caso in cui foste molto freddolose, potete legarle intorno al collo, ma senza stringerli troppo.
  • Le collane devono essere lunghe e sottili. No a collane importanti ricche di elementi e troppo colorate: oltre ad accorciare ulteriormente il collo attireranno troppa attenzione su quello che potrebbe essere il vostro “punto debole”.
  • Parlando di orecchini preferite orecchini corti, meglio quelli al lobo. Non sceglieteli troppo vistosi sempre per evitare di attirare l’attenzione.
  • Cosa fare con i capelli? No, alle lunghezze medie, soprattutto a quelle che terminano al mento, farebbero apparire ancora più schiacciato il vostro collo. Si, ai capelli corti o a chiome lunghe e lisce.

Personal Shopper & Consulente d'Immagine Milano e Pavia

Personal Shopper & Consulente d'Immagine Milano e Pavia

Spero che il post di oggi vi possa aiutare a valorizzare al meglio voi stesse e la vostra figura. Per qualsiasi dubbio o chiarimento non esitate a contattarmi!

Volete suggerire un argomento o fissare una consulenza? Cliccate qui!


Vi aspetto su Instagram per gli aggiornamenti quotidiani 😘

2 Comments

  1. Laura
    4 Giugno 2020 / 14:11

    Buongiorno mi chiamo Laura Di Biase ho 55 anni e sono alta 1,55 e peso 60 chili ho le spalle piccole, seno prima misura purtroppo anche questo un problema in piu un po di pancetta che mi condiziona nel vestire, vita corta, collo corto con capelli a caschetto sopra le spalle quindi corto, sedere sodo, gambe belle ma un po di buchini nell’interno cosce vicino al ginocchio quindi evito le minigonne. Tutti mi dicono che vestita mascheroni bene ma io non mi piaccio xché nascondo il mio corpo perché porto maglie un po larghe. Sopra porto 46 quindi una L e sotto 44 una M. Vorrei un consiglio su come vestirmi e come tagliare i cappelli ma non mi piacciono corti perché mi si vedono le mascelle, ho il mento un po appunta e occhi grandi e naso a patatina. Su istagram può vedermi dalla descrizione sembrò un mostro ma non è così ma ho difficoltà ultimamente ha nasconde alcuni difetti. Attendo risposta. Mille grazie.

  2. 4 Giugno 2020 / 21:51

    Buonasera Laura,

    analizzare una persona senza vederla è impossibile. Ho provato a cercarla su Instagram, ma con il nome che mi ha fornito ci sono più account. Se vuole contattarmi lei in privato, su Instagram o tramite e-mail, possiamo fissare un appuntamento telefonico, senza impegno, per cercare di capire quello di cui ha più bisogno. Insieme potremo intraprendere un percorso mirato a valorizzare fisico e volto e, perché no, migliorare la propria autostoma. Spesso i “difetti” che ci imputiamo non sono reali, basta una semplice giornata no per detestare tutto di noi stesse. Imparare a valorizzarsi e a volersi bene è il primo passo di una buona consulenza.

    Spero di sentirla presto

    Buona serata
    Lisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *