MODA LOW COST SI O NO? CONSIGLI PER ACQUISTI MIRATI

Moda Low Cost Si o No? - Lisa Campolunghi

La moda low cost ci permette di avere molto di più spendendo sempre meno. Da una parte può sembrare una cosa positiva. Possiamo avere centinaia di vestiti e cambiare colore del maglione ogni giorno. Ma siete veramente sicure di aver bisogno di tutto ciò che avete comprato negli ultimi mesi? Secondo me la risposta è no!

Alzi la mano chi nell’ultimo anno ha comprato almeno un capo che non ha mai messo o che ha indossato forse una volta per sbaglio.

Spesso compriamo solo per il piacere di comprare e non perché ne valga realmente la pena.

Compriamo capi ed accessori low cost non perché ci servano veramente, ma solo perché costano poco e possiamo farlo. Riempiamo i nostri armadi di abiti di bassa qualità che dopo pochi lavaggi saranno infeltriti, sbiaditi e senza forma. Spendiamo centinaia di euro per vestiti simili a quelle che già abbiamo e ci troviamo così con gli armadi strapieni di capi che non sappiamo nemmeno come abbinare.

Moda Low Cost

Perché spendere tanto per un paio di Jeans – destinati a durare nel tempo – quando con lo stesso budget possiamo acquistare più capi di moda low cost?

Moda Low Cost Si o No?

Compriamo capi economici perché temiamo che l’anno dopo non vadano più di moda. Abbiamo paura che ci stanchino dopo poco tempo o semplicemente non abbiamo voglia di spendere cifre elevate. Spesso facciamo degli acquisti pensando, già da subito, che non li indosseremo per più di una stagione. Questo ed il prezzo basso ci giustificano ad acquistare capi ed accessori che non ci servono e che probabilmente rimarranno inutilizzati.

Con la moda low cost aumentano gli acquisti impulsivi e poco ragionati. Questo va a discapito del nostro portafoglio – e dello spazio nell’armadio. Al contrario, quando compriamo in boutique l’acquisto è più consapevole e mirato. La scelta del capo è decisamente più ragionata e l’impulsività tende a sparire.

Si, lo so. Il Fast Fashion ed i ritmi veloci delle nuove collezioni decisamente non aiutano, ma di questo parleremo un’altra volta. Torniamo a noi…

Moda Low Cost: quando scegliere capi economici e quando puntare sulla qualità?

Non esistono regole scritte, ma scelte consapevoli. Nessuno ci dice quando investire e quando no. Dobbiamo essere noi a capire, in base a gusti ed esigenze, quando la qualità dovrebbe prevalere sulla quantità.

I consigli che vi posso dare sono principalmente tre:

  1. Affidatevi alla moda low cost per i capi più particolari. Quelli che indosserete raramente e che probabilmente non saranno più di moda la stagione successiva. Come ad esempio una minigonna in lattice. Questo inverno è stata avvistata spesso, ma per quanto tempo la vedremo ancora? Quante saranno, inoltre, le possibili occasioni d’uso? Non è un capo da sfoggiare tutti i giorni in ufficio o al supermercato il sabato mattina. La gonna in lattice la useremo forse per qualche uscita serale prima che svanisca dalle scene.
  2. Puntate sulla qualità per capi classici e non soggetti alle mode. Un maglione in cashmere dalle linee pulite. Un cappotto semplice in tinte non troppo sgargianti (alla lunga tendono a stancare). Una camicia bianca in puro cotone. Un tubino nero, immortale! Sono tanti gli abiti sui quali vale la pena investire. Pensate a tutto ciò che non vi stancherete mai di sfoggiare.
  3. Investite in accessori destinati a durare nel tempo. La scelta migliore che possiate fare! Una borsa di buona fattura renderà il vostro look acquistato da Zara più ricercato. Degli stivali di pelle valorizzeranno l’abito floreale di H&M. Un foulard di pura seta impreziosirà qualsiasi outfit. Gli accessori sono meno soggetti alle mode. Spendere tanto per una borsa significa fare un investimento che durerà nel tempo. Anche in questo caso vale lo stesso discorso dei capi. Evitate accessori troppo particolari e troppo di tendenza.

Moda Low Cost Si o No?

Moda Low Cost Si o No? Facciamo un esempio concreto

E’ arrivato il weekend e abbiamo deciso di dedicarci un pomeriggio di shopping. Il nostro budget è limitato, massimo € 150. Vorremmo acquistare qualcosa di nuovo, qualcosa che non abbiamo, ma che potrebbe donarci. Valutiamo tra i capi cosa ci manca e…trovato! Quello che ci manca è un maglione rosso. Darebbe una marcia in più al nostro guardaroba 😜! Dove possiamo andare a comprarlo?

  1. Entriamo da Pull & Bear vediamo un maglione rosso che costa € 29,90, lo proviamo e decidiamo di comprarlo. E’ bello, morbido e sta benissimo con la gonna appena vista da Stradivarius € 24,90, ma anche con il pantalone di Subdued € 39,00. Stiamo per andare in cassa quando ci accorgiamo che è disponibile anche rosa, verde, giallo e blu. L’indecisione aumenta. Giallo? No, non mi piace. Verde, non mi dona. Rosa? Meglio di no…né ho già due a casa. Blu o rosso? Blu o rosso? Perché non comprarli entrambi, tanto costano solo € 29,90!
  2. Entriamo da Max & Co. e ci innamoriamo di un maglione rosso indossato dal manichino all’ingresso. E’ in lana di mohair e costa € 150,00. Sappiamo che se lo acquistassimo spenderemmo tutto il budget a disposizione. E’ morbidissimo, veste perfettamente e ha una linea classica che potremo sfruttare nei prossimi anni. Si, è molto delicato, ma se trattato bene supererà diverse stagioni. Controlliamo le cuciture, verifichiamo che la vestibilità sia perfetta e pensiamo a tutti i capi che abbiamo nell’armadio con i quali lo potremo indossare.

E’ normale, più spendiamo per un capo e più attenzione prestiamo ai dettagli. Un maglione low cost lo compriamo senza pensarci troppo. Non valutiamo i possibili abbinamenti con i vestiti presenti nel nostro guardaroba, ma pensiamo a cosa comprare da abbinarci insieme. Risultato? Torniamo a casa piene di borse, con abiti che probabilmente ci faranno una o al massimo due stagioni. Li infiliamo nell’armadio e li utilizzeremo un paio di volte prima di dimenticarcene e di comprarne altri, se non uguali, molto simili.

Alt! Non voglio dire che comprare da Zara, Mango e H&M sia sbagliato. Non voglio abolire lo shopping low cost. Quello che sto dicendo è che, sempre più spesso, il Fast Fashion ci induce a fare acquisti superflui, ci spinge ad essere superficiali ed a comprare solo per divertimento, non per necessità. Rischiamo di circondarci di cose inutili e questo va a discapito del nostro portafoglio.

Evitate di avere nell’armadio solo capi di moda low cost. Cercate di creare outfit mixando vestiti economici e non con accessori ricercati e di livello. A volte sono sufficienti piccoli accorgimenti – ed investimenti – per cambiare faccia al guardaroba. Basta poco per portare un outfit cheap a livelli high fashion.

Volete fissare un appuntamento per rendere il vostro guardaroba perfettamente funzionale? Cliccate qui!

Foto di copertina by Lorenzo Michelini

 

Vi aspetto su Instagrm per gli aggiornamenti quotidiani!

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *