COLLABORAZIONI TRA BRAND: H&M E L’ALTA MODA

Collaborazioni tra brand H&M e l'alta moda di Lisa Campolunghi

H&M e l’alta moda negli utlimi anni stanno sempre più collaborando nella creazione di Capsule Collection da vendere online ed in pochi e selezionati store. Tutto iniziò nel 2004 con Karl Lagerfeld e la sua collezione andata sold out in meno di un’ora. C’è stata poi Stella McCarthney che devolse gran parte del ricavato delle vendite di magliette in cotone organico a diverse associazioni benefiche. Abbiamo poi sognato con gli splendidi abiti Victor & Rolf, visto volatilizzarsi in 3 minuti tutti i capi firmati Cavalli, sognato di possedere un paio di Jimmy Choo, ma anche un abito Lanvin Versace. Queste collaborazioni hanno permesso a molti di conoscere brand che ignoravano come Comme de GarconMatthew WilliamsonSonia Rykiel ed Erdem. Ci hanno avvicinato a case di moda prima irraggiungibili come MarniMaison Martin MargielaIsabel MarantBalmain, e Alexander Wang. In poche parole? Hanno permesso a molti di realizzare piccoli sogni.

H&M e l’alta moda: perche’ collaborare?

Le collaborazioni tra H&M e l’alta moda sono ormai diventate parte integrante della strategia commerciale del brand. Creare Capsule Collection permette ai marchi più di nicchia di raggiungere un pubblico più vasto e/o di farsi conoscere in un nuovo mercato. Lo store che vende la collezione ha invece la possibilità di attirare una fetta di mercato che prima lo “snobbava”, ma soprattutto può offrire alla sua clientela qualcosa di nuovo e diverso. Non male per chi settimanalmente deve inserire nuovi pezzi nel suo repertorio. Facciamo un esempio?

Nel 2017 Erdem Moralioglu x H&M permise al designer canadese di farsi conoscere e di essere maggiormente presente a livello internazionale. Il colosso svedese, d’altro canto, ebbe l’opportunità di reinventarsi e di offrire capi completamente diversi rispetto alle line proposte sino ad ora, ma anche di vendere vestiti firmati da uno stilista di successo e di raggiungere una parte di mercato che sino ad ora probabilmente non avrebbe mai comprato low cost.

A livello pubblicitario le collaborazioni tra brand sono una scelta davvero molto efficace. La pubblicità non incide tanto in termini di vendite (spesso ininfluenti per i volumi reali di H&M) quanto in ritorno in fatto di immagine. Come è possibile? Il potere della pubblicità che ruota intorno alle collaborazioni è enorme. I giornalisti le commentano, le fashion blogger cercano di accaparrarsi lo scatto migliore, i social si riempiono di immagini, challenge e tag ed il pubblico assiste ad uno spettacolo di cui, in realtà, fa parte. Si, perché nulla è lasciato al caso. Senza rendervene conto vi ritroverete online a cercare l’abito Gianbattista Valli indossato sul red carpet da Chiara Ferragni. No, non vi servirà, ma vi permetterà di avere un capo firmato che ha sfilato in passerella e calcato i tappeti rossi dei Festival più rinomati. Senza rendervene conto anche voi avrete partecipato a questo “gioco”. Questo è il potere della pubblicità, della comunicazione e di partnership studiate e lanciate nei momenti giusti, anzi perfetti.

capsule che mandano messaggi

Fortunatamente le collaborazioni tra H&M e l’alta moda non sono solo marketing e vendite. Spesso mandano anche dei messaggi forti e necessari. E’ il caso della Capsule Collection di Giuliva Heritage x H&M. Non ci credete? Giuliva Heritage è un brand di lusso rigorosamente Made in Italy che ha fatto della qualità, la cura dei dettagli e la sartorialità il suo punto di forza. Tutti i capi Giuliva Heritage sono pensati e studiati per durare nel tempo e poter essere tramandati di generazione in generazione. E’ solo un caso che questa Capsule sia stata lanciata proprio ora che non si parla d’altro che di moda etica e consapevole? E’ una coincidenza che proprio ora si voglia sensibilizzare la clientela a preferire la qualità alla quantità? Io non credo! Giuliva Heritage x H&M non è solo vendita di abbigliamento, ma è anche un veicolo per sensibilizzare il grande pubblico…noi. 

Le collaborazioni sono marketing, pubblicità, vendite, ma fortunatamente vengono anche usate per mandare messaggi, sensibilizzare le masse e cercare soluzioni a problemi attuali.

 

Mi auguro che questo articolo possa aiutarvi a capire un po’ di più le dinamiche che si celano dietro alle collaborazioni. Ovviamente l’argomento è molto molto più vasto e complesso, ma spero che possa aprirvi la mente e farvi pensare. Ricordatevi che anche voi fate parte di questo gioco, ma soprattutto ricordatevi che il potere è nelle vostre mani. Siete voi a decidere cosa comprare giornalmente. Non lasciate che siano gli altri a decidere per voi e soprattutto ricordatevi che possedere un abito Balmain x H&M non significa avere nell’armadio un vestito d’alta moda

Foto by H&M collezione Johanna Ortiz

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *