“IN GOUDE WE TRUST”: JEAN-PAUL GOUDE & CHANEL

Mostra In Goude We Trust di Lisa Campolunghi 7-min

Milano ha ospitato “In Goude we trust!”. Una mostra voluta da Chanel e curata dallo stesso artista: Jean-Paul Goude. Un breve percorso che mi ha permesso di esplorare tutte le sfaccettature del suo incredibile lavoro svolto nel mondo della moda e non solo.

In Goude we Trust: chi è Jean-Paul goude?

Chiamarla mostra è senza dubbio riduttivo. “In Goude we trust!” è un viaggio che attraversa la creatività di questo artista poliedrico. Un uomo ricco di idee, entusiasmo e tanta voglia di fare e di mettersi in gioco. Illustratore, fotografo, designer, cineasta, coreografo e spirito libero dell’universo pubblicitario. Jean-Paul Goude ha sempre utilizzato la pubblicità come mezzo per sponsorizzare se stesso

Ex ballerino e amante della box intesa come danza rituale. Goude è stato direttore artistico della rivista americana Esquirecoreografo della parata del Bicentenario della Rivoluzione francese ed ideatore di innumerevoli campagne pubblicitarie che hanno segnato delle epoche. Tra le altre ricordiamo le sue collaborazioni con Perrier, Shisedo, Dior, Kodak, Desigual ed, ovviamente, Chanel.

Ha realizzato scatti e film con star del calibro di Grace Jones, Rihanna, Mariah Carey, Oprah Winfrey, Lady Gaga, Kim Kardashian e molte altre. 

Il suoi lavori sono umoristici, ironici e sempre sul filo del politicaly correct, ma decisamente coinvolgenti, pieni di vita e creatività…assolutamente strepitosi.

Mostra In Goude We Trust di Lisa Campolunghi 3-min
Jean Paul Goude

La mostra di Jean-Paul Goude e Chanel

Una collaborazione che ha compiuto 30 anni, ma che ha ancora molto da offrire. In questo percorso espositivo è possibile assaporare la creatività dell’artista e conoscere i dietro le quinte degli spot realizzati.

La mostra è suddivisa in tre grandi sezioni.

La prima è dedicata alle collaborazioni di Jean-Paul Goude con Chanel. Qui troverete fotografie che immortalano alcune delle più famose campagne pubblicitarie della Maison. Dall’Egoiste (1990) a Coco (1992) dove una giovanissima Vanessa Paradis volteggia leggiadra in una gabbia dorata. Passerete attraverso Chance che dal 2002 non smette di ammaliarci e terminerete con Chanel N. 5 l’Eau dove Lily-Rose Depp, figlia di Johnny Depp e Vanessa Paradis, trova il suo numero fortunato in una palla di neve. 

Troverete poi un’installazione olografica animata dove Coco vola all’interno di un flacone Chanel N°5.

La seconda sezione espone le opere più emblematiche dell’artista. Immagini, disegni, film e sculture luminose sono solo alcuni dei suoi mezzi d’espressione. La terza sezione, la mia preferita, presenta So Far So Goude, un film di 90 minuti che parla della sua vita, le opere, le idee e tutto ciò che ha reso Jean-Paul Goude un Artista (si, con la A maiuscola) di fama mondiale.

Mostra In Goude We Trust di Lisa Campolunghi 4-min
Mostra In Goude We Trust di Lisa Campolunghi-min

“LA PERSONALITÀ DI COCO CHANEL È COSÌ VIVA NEL MIO INCONSCIO CHE MI SEMBRA CHE LEI SIA SEMPRE PRESENTE, E CHE IO STIA LAVORANDO PER IL SUO SPIRITO”

Jean-Paul Goude

Jean Paul Goude

Mi spiace solo essere andata a vedere questa mostra troppo tardi e di non essere riuscita a parlarvene per tempo. Purtroppo è terminata il 31 dicembre, ma se questo articolo è riuscito ad incuriosirvi vi lascio il link per acquistare il libro: Jean-Paul Goude…credetemi ne vale la pena.

 

Vi aspetto su Instagram per gli aggiornamenti quotidiani!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *