VESTITI USATI: COSA FARE E DOVE PORTARLI

Vestiti Usati Cosa Fare e Dove Portarli di Lisa Campolunghi

Lo scorso mese abbiamo parlato di Moda Etica e Consapevole oggi, invece, vorrei darvi qualche piccolo consiglio per gestire al meglio i vostri vestiti usati, sia in buone che in cattive condizioni. Vi va di scoprire insieme a me come riciclare abiti ed accessori?

Vestiti usati in buone condizioni: come riciclarli

Avete fatto il cambio di stagione e vi siete accorte che quasi la metà del guardaroba è rimasto inutilizzato da anni? Questo è il momento giusto per dare nuova vita ad abiti ed accessori mai indossati. 

1. Regalateli ad amici e parenti

A voi potrebbero non piacere più, ma ad altri si. Chiedete sempre prima di presentarvi a casa della persone con sacchi pieni di vecchi vestiti, non tutti potrebbero gradire. Ricordatevi che ciò che a noi non sta più bene o non è più in linea con il nostro gusto potrebbe far felice qualcun altro. 

2. DONATELI AD ENTI O ASSOCIAZIONI UMANITARIE

Perché buttare qualcosa solo perché a noi non piace più? Le associazioni e gli enti umanitari sono davvero tanti ed i vostri vecchi vestiti potrebbero veramente fare la differenza. Selezionate con cura gli enti scelti, verificatene la serietà ed informatevi bene su dove finirà parte del vostro guardaroba. Per le città ci sono tanti cassonetti adibiti al ritiro di vecchi capi, ma il non sapere dove finiranno i miei vestiti non mi piace affatto. Personalmente preferisco portarli di persona presso i centri, ma questo è solo un mio pensiero.

3. DATE VITA A SWAP PARTY

Sempre più famosi ed utilizzati anche in Italia, gli Swap Party stanno davvero spopolando. Divertitevi ad organizzare merende con le vostre amiche ed a scambiarvi abiti ed accessori. Nel caso vorreste richiamare un numero maggiore di persone, nelle città si possono affittare locali da adibire per l’occasione.

4. VENDETELI ON-LINE E OFF-LINE

Se l’idea di regalare i vostri vecchi vestiti non vi piace affatto, potrete sempre decidere di venderli. Sul web troverete infiniti siti su cui pubblicare i vostri vestiti usati. Tutto quello che dovrete fare sarà scattare delle fotografie e caricarle creando descrizioni convincenti e veritiere. Se preferite avere un contatto con il pubblico non vi resta che partecipare ad uno dei tanti mercatini dell’usato che vengono spesso organizzati in città e paesi. La pigrizia ha il sopravvento? Imbustate i vostri indumenti usati e portateli nei negozi vintage o second hand, saranno loro a venderli per conto vostro in cambio di una percentuale sulle vendite. 

Abiti Vecchi Cosa Fare

Vestiti usati in cattive condizioni: cosa fare

Dopo aver parlato degli abiti in buone condizioni è arrivato il momento di capire cosa fare con quelli che ormai non possono più essere indossati. 

1. Regalateli a canili e gattili

I ricoveri per animali sono sempre alla ricerca di coperte e tessuti caldi per riempire cucce e creare angoli confortevoli per i cuccioli ricoverati presso le loro strutture. Asciugamani, stracci ed abiti caldi potrebbero veramente fare la differenza per molti. 

2. Riciclali presso i negozi convenzionati

Sempre più punti vendita danno ai loro clienti la possibilità di ottenere sconti sugli acquisti o voucher in cambio di sacchetti pieni di vestiti usati. Inutile dirvi che questi capi verranno utilizzati per crearne di nuovi, non occorre che siano in buone condizioni. Calzini bucati che non possono essere riutilizzati, maglioni infeltriti, t-shirt strappate o jeans completamente lisi. Tutto ciò che vorreste buttare in pattumiera potrete portarlo nei negozi per ridargli nuova vita. Non sapete quali negozi offrono questo tipo di servizio? Ve ne parlo su Mimom.

GLI ABITI IN PESSIME CONDIZIONI POSSONO ESSERE RICICLATI E RIUTILIZZATI

Le soluzioni da adottare sono davvero tante. Non cestinate tutto ciò che può essere indossato da altri o utilizzato per scopi migliori. Avete altre idee su come gestire i vestiti usati? Scrivetelo nei commenti.

 

Vi aspetto su Instragram per gli aggiornamenti quotidiani!
Ogni giorno il tema da trattare lo decidete voi!

Le foto di questo articolo sono di @collagevintage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *