FONDOTINTA: COME SCEGLIERE QUELLO PIU’ ADATTO

Come scegliere il fondotinta più adatto a te di Lisa Campolunghi

Il fondotinta è il primo step di ogni make-up, anche di quello più semplice. Ci permette di illuminare il volto, correggere le imperfezioni ed uniformare il colorito. In inverno protegge la nostra pelle dal freddo e dallo smog, in estate, se dotato di filtro UV, ci protegge anche dai raggi ultravioletti del sole. Come possiamo però scegliere quello più adatto a noi? Gli elementi da considerare sono principalmente tre: il colore dell’incarnato (ca va sans dire), il tipo di pelle ed, ultimo ma non per importanza, il sottotono

Prima di analizzare questi tre aspetti vorrei fare una premessa. La scelta del fondotinta richiede un po’ di pazienza. Non abbiate fretta, prendetevi tutto il tempo che vi occorre. Provate e riprovate le varie sfumature e testate le differenti texture.  

COME SCEGLIERE IL FONDOTINTA PIÙ ADATTO A NOI

La scelta del colore perfetto

Il primo passo da compiere, il più semplice e intuitivo, è scegliere il colore più simile al nostro incarnato. In commercio esistono infinite nuance e per questo occorre prestare molta attenzione. Dior, ad esempio, ha dato vita a Dior Backstage un fondotinta cremoso proposto in 40 differenti tonalità. Come lui tanti altri brand hanno capito l’importanza di questo fantastico prodotto ed hanno creato linee ricche di sfumature e di texture. Ricordatevi sempre che il fondotinta va scelto tono su tono. So che per molte sembrerà scontato, ma spesso capita di vedere persone col collo bianco e la faccia arancione…decisamente di cattivo gusto, non trovate?

Come scegliere il fondotinta - Dior Backstage

Esaminate attentamente le differenti sfumature. Come potete vedere dall’immagine la diversità tra una nuance e l’altra a volte è difficili da individuare. Provate almeno tre colori il più simili possibili al vostro incarnato e scegliete quello più adatto andando per esclusione. In caso di dubbi, preferite sempre quello leggermente più chiaro rispetto alla vostra colorazione naturale, mai quello più scuro. La tonalità più chiara può essere modulata con l’uso della cipria, quella più scura, invece, non farebbe altro che mettere in risalto le varie imperfezioni ed aumentare il contrasto tra collo e decolté.  Se possibile, osservate la colorazione scelta sotto la luce naturale e non solo in negozio. Nessuna vi convince al 100%? Acquistate due fondotinta dello stesso marchio e della stessa consistenza e mischiateli per ottenere un risultato ottimale.

Inizialmente potete provare il fondotinta sul polso, ma prima di comprarlo vi consiglio di testarlo anche tra collo e viso. In questo modo sarete sicure di aver fatto la scelta giusta, credetemi…il fondotinta perfetto può fare la differenza!

Sottotono

Scegliere il fondotinta non è affatto un gioco da ragazzi. Avete mai sentito parlare di sottotono? Se non conoscete il vostro, la scelta potrebbe risultare ancora più difficile. Per chi è alle prime armi consiglio, prima di procedere con la lettura, di dare un occhio a questo articolo “Sottotono della pelle: tutto quello che devi sapere”, a tutte le altre ricordo di non sottovalutarlo. Le persone con sottotono caldo dovranno scegliere nuance più dorate, mentre quelle con sottotono freddo preferiranno colori più rosati. Diffidate da coloro che individuano il sottotono semplicemente osservando le vene del polso. Si tratta di un metodo ormai superato e veramente troppo riduttivo. L’individuazione del sottotono piò avvenire solo attraverso sedute di Armocromia. Nel caso vorreste fissarne una potrete cliccare qui!

Come individuare il sottotono

Texture

Passiamo ora alla texture, ovvero alla consistenza del fondotinta. Nella scelta della texture terremo in considerazione sia il nostro tipo di pelle che, semplicemente, i nostri gusti personali. In linea generale le pelli grassi dovranno preferire fondotinta più compatti e opacizzanti, mentre le pelli secche, al contrario, avranno bisogno di prodotti cremosi ed idratanti.

Vediamo insieme i fondotinta più diffusi:

  • il fondotinta fluido è abbastanza leggero e si adatta a molti tipi di pelle, perfetto per quelle sottili Chi ha la pelle secca ne sceglierà uno molto idratante, mentre per la pelle grassa è meglio usarne uno a basso contenuto oleoso. Se l’incarnato è molto lucido preferite fondotinta matt per opacizzare il volto. Sempre più presenti sul mercato anche quelli anti-aging ideali per pelli più mature che vogliono celare anche qualche segno del tempo.
  • il fondotinta compatto è più coprente del precedente e spesso anche più pesante e difficile da sopportare. È facilmente modulabile ed è adatto a coprire discromie e macchie. Per le pelli secche tenderei a sconsigliarlo in quanto mancherebbe il fattore idratazione per voi indispensabile. Le pelli grasse preferiranno la versione in polvere per aumentare l’effetto opacizzante e ridurre la lucidità tipica di questo incarnato.
  • il fondotinta in crema è il giusto compromesso tra i primi due. È l’ideali per le pelli più spesse che hanno bisogno di un prodotto corposo per uniformare l’incarnato.
Come scegliere il giusto fondotinta

E chi ha la pelle mista? In questo caso vi consiglio di acquistare due fondotinta differenti, ovviamente dello stesso colore. Sulla zona a T (fronte, naso e mento) applicherete un fondotinta matt più compatto, mentre sul resto del volto sarebbe meglio sceglierne uno più cremoso ed idratante.

AD OGNI STAGIONE IL SUO COLORE

Prima di salutarvi vi ricordo che il fondotinta va cambiato nel corso dell’anno a seconda delle differenti esposizioni al sole. In estate il nostro colorito cambia e non possiamo continuare ad utilizzare il fondotinta dell’inverno. Il mio consiglio? Acquistate due nuance dello stesso fondotinta e mixatele poco alla volta seguendo il cambiare del vostro colore.

In inverno userete quello più chiaro, con l’arrivo dei primi caldi aggiungerete qualche goccia di quello più scuro fino ad arrivare all’estate ed usare solo il più intenso dei due. Col finire delle vacanze inizierete a reintrodurre qualche goccia chiara, per poi abbandonare il fondotinta “estivo” ed usare solo quello “invernale”.

Foto by Pinterest

 

Ci vediamo su Instagram per gli aggiornamenti quotidiani!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *